Categorie
Campania Raccolta del plasma iperimmune Studio di efficacia del plasma

Il Cardarelli partecipa allo studio sul plasma iperimmune

Il 27 novembre 2020 all’ospedale Cardarelli di Napoli è stato fatto il primo prelievo di sangue da paziente guarito dal Covid-19. Si tratta di un paziente particolare, Carlo Molino, proprio il direttore dell’Unità operativa complessa di chirurgia generale I e chirurgia del pancreas dell’ospedale, che ha passato una forma fortemente sintomatica del virus.

Questa donazione rientra nello studio sperimentale “Tsunami” sull’efficacia del plasma iperimmune. di cui l’ospedale Cotugno rappresenta centro di riferimento nella Campania.

Il Cardarelli ha avviato lo screening per la raccolta di plasma iperimmune tramite il servizio trasfusionale che afferisce all’Unità Operativa Complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, diretta dal dottor Michele Vacca. Il passo successivo sarà identificare i pazienti idonei a donare il plasma che saranno convocati dall’ospedale con la richiesta della disponibilità a fare la donazione.

Il Dott. Michele Vacca, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, ha dichiarato alla stampa che uno studio randomizzato ha concluso che si tratta di una terapia inefficace, ma è stato fortemente criticato dalla comunità scientifica europea per alcune manipolazioni significative.

Lo studio Tsunami coinvolge multi Centri Clinici e Servizi Trasfusionali di tutta Italia sotto l’egida dell’ Istituto Superiore di Sanità e del Cento Nazionale Sangue.

Fonte: Teleischia 27 Novembre 2020.

Clicca qui se sei convalescente dal Covid-19 e vuoi donare il plasma!