Categorie
Ospedali che usano il plasma Iperimmune Studio di efficacia del plasma

Il plasma risulta efficace secondo lo studio del Mount Sinai Hospital

Un gruppo di ricercatori, guidati da Sean T. H. Liu, ha analizzato l’efficacia del plasma iperimmune in un gruppo di 39 pazienti affetti da infezione COVID-19 e ricoverati, in condizioni critiche, al The Mount Sinai Hospital di New York.

Si è visto che la richiesta di ossigeno nei 14 giorni successivi alla trasfusione è peggiorata nel 17.9% dei pazienti che hanno ricevuto il plasma rispetto al 28.2% dei pazienti del gruppo di controllo ricoverati con COVID-19 che non avevano ricevuto il trattamento.

Anche le percentuali dei sopravvissuti sono migliorate tra coloro che hanno ricevuto il plasma.

Sebbene condotto su un numero piuttosto esiguo di pazienti, questo studio conclude “la terapia con il plasma dei pazienti convalescenti è un trattamento potenzialmente efficace contro il COVID-19” e suggerisce la necessità di ulteriori ricerche adeguatamente controllate e randomizzate.

Il meccanismo d’azione in grado di spiegare questa efficace risiede nella presenza di anticorpi contro il COVID-19 nel sangue dei pazienti convalescenti dalla malattia, da cui viene ricavato il plasma, ovvero la componente priva di cellule del sangue che contiene gli anticorpi.

Una volta trasfusi nel paziente malato di SARS-CoV-2, si ritiene che questi anticorpi riescano a stimolare un effetto antivirale, sopprimendo la replicazione del virus prima che il paziente riesca ad attivare la risposta del suo sistema immunitario 2,3.

Secondo i ricercatori del Mount Sinai “Gli anticorpi specifici del virus presenti nel sangue delle persone convalescenti sono spesso la prima terapia disponibile per una malattia infettiva emergente, rappresentando cos’ un trattamento di passaggio nel tempo necessario a sviluppare nuovi antivirali e nuovi vaccini”.

Fonte

Liu, S.T.H., Lin, HM., Baine, I. et al. Convalescent plasma treatment of severe COVID-19: a propensity score–matched control study. Nat Med 26, 1708–1713 (2020). https://doi.org/10.1038/s41591-020-1088-9

Clicca qui se sei convalescente dal Covid-19 e vuoi donare il plasma!