Categorie
Lombardia

Addio dolorisissimo al Dott. Giuseppe De Donno

Il 27 luglio 2021 il Dott. Giuseppe De Donno è stato trovato senza vita nella sua abitazione apparentemente a causa di un’impiccagione. Anche se i giornali si sono affrettati a liquidare la vicenda come suicidio, moltissimi di coloro che hanno conosciuto, amato e collaborato con il dottore, nutrono forti dubbi che si sia potuto togliere la vita.

Il Dott. De Donno, pioniere della terapia con il plasma iperimmune all’ospedale Carlo Poma di Mantova, aveva deciso di abbandonare il ruolo di Primario di Pneumologia per sottrarsi alla pressione mediatica che lo aveva colpito, tornando a fare il medico di base.

Alla ASL dove era stato assegnato si erano create le file per poter essere assegnati alle sue cure, a dimostrazione ancora una volta dell’immensa stima che il medico era in grado di suscitare.

Il Dott. De Donno era stato molto critico sulla gestione della pandemia da parte del ministero della salute, denunciando prima la sottovalutazione del plasma iperimmune e poi l’assurdo tentativo di mettere i ricercatori uno contro gli altri quando il ministero ha assegnato al centro di Pisa la gestione del coordinamento delle ricerche.

Restano molte domande senza risposta.

Può un uomo capace di tanta generosità e di suscitare tanto amore e ammirazione togliersi la vita?

Può un cattolico fervente come lui commettere un peccato mortale come il suicidio?

Può un padre di famiglia lasciare nella disperazione, senza neppure un biglietto, una moglie e tre figli?

La procura di Mantova ha aperto delle indagini.

Chi conosce bene la vicenda del Dott. De Donno trova  inverosimile non solo l’ipotesi del suo suicidio, ma anche quella dell’istigazione al suicidio, e chiede a gran voce che vengano condotte indagini approfondite utilizzando tutti i mezzi scientifici e tecnologici per individuare la presenza di altre persone nell’abitazione del dottore nel pomeriggio del 27 luglio.

L’associazione AMICA si stringe con affetto alla famiglia del Dott. De Donno, ai suoi colleghi, ai suoi pazienti e a tutti coloro che gli vogliono e che gli vorranno sempre bene.

Approfondimenti:

Il saluto dei colleghi dell’ospedale di Mantova.

Sei guarito dal Covid-19? Informati per donare il plasma iperimmune nel centro più vicino a te: clicca qui.